Yamaha & Bosendorfer Piano Festival: SERGEJ BORTKIEWICZ: IL CONFINE DELL'INGANNO DI ALFONSO SOLDANO

22SETT16:00Yamaha & Bosendorfer Piano Festival: SERGEJ BORTKIEWICZ: IL CONFINE DELL'INGANNO DI ALFONSO SOLDANOSala Stradivari16:00(GMT+00:00)

Dettaglio dell'evento

L’evento di presentazione del libro “Il Confine dell’Inganno – Sergej Bortkiewicz”, si prefigge l’obiettivo di stanare le più dure sfaccettature che possono far naufragare la vita umana, una su tutte: la Guerra. Questo compositore ucraino, cittadino dell’Impero russo zarista, scrive una delle lettere più drammatiche dal bagno della propria abitazione a Vienna, durante la Seconda Guerra mondiale, essendo l’unica stanza non rimasta a cielo aperto, in pieno inverno. È solo una vita in musica, una vita fatta di successi, talento, emozioni e chimere. Tutte mescolate nell’affascinante produzione di questo compositore, un mondo da scoprire, quanto mai tristemente attuale, nelle parole e nelle interpretazioni di alcune opere musicali da parte dell’autore che ne ha curato la prima, e attualmente unica, biografia mondiale.

S. Bortkiewicz (1877-1952): Lyrique morceau op. 59 n. 1

Étude op. 15 n. 8

Nocturne “Diana” e Impromptu “Eros” op. 24

ALFONSO SOLDANO

Alfonso Soldano è un pianista concertista e didatta italiano, cittadino benemerito della Città di Trani.

Precoce e innato talento pianistico, vince il suo primo concorso musicale all’età di 7 anni a Taurisano (LE), e vince numerosi altri primi premi assoluti, o è finalista, in concorsi nazionali (Milano,Formia, borsista presso il Conservatorio di Bari), e per poi laurearsi in Conservatorio con 110 lode e menzione d’onore (votazione assegnata per la prima volta dalla nascita delle lauree di pianoforte in Italia).

Debutta appena adolescente nel Concerto di Mozart K488, e in seguito nel Concerto n.2 di Rachmaninov, diretto da Ovidiu Balan.

La sua formazione artistica ha come riferimento principale l’alto magistero del leggendario pianista italo-francese Aldo Ciccolini, e il maestro concede esclusivamente ad Alfonso un endorsement per costituire un’accademia musicale a favore dei talenti e della cultura.

Consegue brillantemente il diploma di Alto Perfezionamento all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, sotto la guida di Benedetto Lupo e dà vita alla Fondazione Aldo Ciccolini di Trani, in qualità di Fondatore e Direttore Artistico.

In ambito didattico, Alfonso Soldano è docente titolare di Pianoforte principale presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli, è già stato professore nei Conservatori di Roma – Santa Cecilia, Taranto, Bari, Foggia, Lecce, Teramo, ed è inoltre invitato a tenere masterclass in importanti istituzioni estere.

Alfonso Soldano è premiato nel 2013 come miglior giovane artista italiano con la Medaglia d’oro Maison des Artistes nell’aula magna dell’Università La Sapienza di Roma.

Come pianista solista si è esibito in numerosi teatri e festival in Italia e all’estero. Le Stagioni 2023 e 2024 prevedono, tra gli altri appuntamenti, concerti a Zurigo e Husum/Amburgo (Festival delle Rarità pianistiche), Fondazione Grassi di Martina Franca, Festival Herbst Musicaux di Verona, un nuovo tour di concerti e masterclass in Cina e USA.

In ambito editoriale, Alfonso Soldano si è espresso come saggista e scrittore – Il confine dell’Inganno (2015), unica biografia mondiale del compositore ucraino Sergej Bortkiewicz, Florestano Edizioni. In ambito discografico Alfonso Soldano è uno dei pianisti italiani più apprezzati dalla critica musicale inglese e statunitense, con 4 album già registrati per l’etichetta Divine Art Recordings Group, ed un quinto annunciato.

In ambito sociale, lungo tutto il suo percorso, Alfonso Soldano rende la musica strumento benefico, ed è promotore di eventi con questa finalità tematica nell’ideale di unire e riequilibrare.

Vive a Trani.

more

Orario

(Friday) 16:00(GMT+00:00)

Area

Sala Stradivari

Other Events